HU_ROBOT – teatro a Roma

Teatro Vascello

via Giacinto Carini 78, Roma

04/10/2019 – 06/10/2019

Spettacolo in atto unico. Ideazione e Regia: Ariella Vidach e Claudio Prati; coreografia di Ariella Vidach; in Co-Produzione con Lis Lugano in scena, Ariella Vidach Aiep/ Avventure in elicottero prodotti; con il Sostegno di: Mibact | Next Regione Lombardia Comune di Milano | Decs Canton Ticino Swisslos, Comune di Lugano; Disegno sonoro e programmazione audio max/msp: Paolo Solcia, Riccardo Santalucia e Alessandro Perini; Musiche Originali: Luca Salvadori; Disegno luci: Stefano Pirandello; Programmazione grafica vvvv: Sebastiano Barbieri; Realtà aumentata e visione robotica: Giovanni Landi; Scenografia ed elementi visivi: Claudio Prati; Designer elementi UR10: Gisto – Alessandro Mason: Drammaturgia: Ariella Vidach e Claudio Prati in collaborazione con Enrico Pitozzi; Maitre/assistente alle coreografie: Anna Manes: Assistenza alla programmazione UR10: Massimiliano Davi /Max Effects.

HU_robot è una coreografia che esplora la robotica e la realtà aumentata, aprendo lo spazio scenico a inedite possibilità percettive. In una geometria non euclidea, i danzatori si smaterializzano e si moltiplicano, replicati in immagini, riprese ed elaborate da un robot in scena. In un passo a due tra l’umano e il suo doppio, tra uomo e macchina, si realizza la perturbante esperienza della nostra contemporaneità, tesa tra la fascinazione nei confronti del progresso scientifico e la paura per l’allontanamento dall’organico. In una drammaturgia astratta, la danza trasforma gli eventi in un’esperienza sinestetica e polisensoriale che “proietta” letteralmente lo spettatore sui fondali della scena, coinvolgendolo in un confronto serrato con l’alterità.

Stiamo vivendo il tempo dell’effettiva integrazione fra uomini e automi e la continua frequentazione con macchine che sembrano dotate di facoltà tipiche del genere umano, come la parola e il comportamento, suscitano molte domande e dubbi. Quali sono gli effetti psicologici ed etici di questa coesistenza ed interazione sempre più profonda ed intima? Quali sono le nuove forme e modalità di comunicazione e fino a che punto si possono spingere le relazioni fisiche e psichiche tra uomo e automa? Due robot possono dialogare tra di loro e in che lingua lo fanno? È accettabile provare emozioni per un robot e pensare di utilizzarli come badanti o partner sessuali?

La performance propone visioni e prospettive in relazione alle domande poste e agli aspetti che creano più inquietudini e timori, focalizzando l’attenzione sulle forme di comunicazione, di dialogo e d’interazione tra la nuova generazione di robot collaborativi ed esseri umani. Utilizzando la tecnologia per potenziare l’osservazione, lo sguardo e l’ascolto dell’altro da sé, il lavoro propone l’esperienza empatica ed immersiva di una dimensione inorganica, artificiale, infinita e disponibile fuori dall’ordinario. In questo modo, uno “sguardo” ed un “ascolto” aumentato possono portare a comprendere meglio la dimensione virtuale che permea sempre di più la nostra esistenza.

Info: venerdì h:21:00; sabato h:19:00; domenica h:17:00.

 

Se ti è piaciuto l’articolo segui Marsala Factory su Facebook e su Instagram e vieni a trovarci!

FESTIVAL INDIVENIRE – TERZA EDIZIONE – teatro a Roma

Spazio Diamante

Via Prenestina 230B, Roma

20/09/2019 – 12/10/2019

Dopo il grande successo di pubblico e critica delle prime due edizioni sarà in scena dal 20 settembre al 12 ottobre 2019 – allo Spazio Diamante – la terza edizione del Festival inDivenire, l’ormai atteso evento nato nel 2017 dalla volontà di Alessandro Longobardi, con la direzione artistica di Giampiero Cicciò.

Il Festival inDivenire, organizzato da O.T. I. – Officine del Teatro Italiano, il consorzio presieduto da Longobardi, ha come evento centrale il “Premio inDivenire per il Teatro e la Danza” che nasce con lo scopo di individuare e valorizzare nuove opere presentate in forma di studio che grazie al premio diventeranno spettacoli completi, dando così visibilità all’intensa e vivace attività condotta dalle nuove generazioni. Oltre al Premio rivolto a compagnie e artisti con esperienza (senza un limite di età), da quest’anno OTI promuove la prima edizione del “Festival inDivenire – Lazio per il Teatro” allo scopo di sostenere la crescita artistica di attori diplomati da non più di 5 anni nelle Accademie/Scuole di teatro di chiara fama con sede nella Regione Lazio.

“Eccoci alla terza edizione del Festival inDivenire! – dichiara il direttore artistico Giampiero – Quando Alessandro Longobardi, che ringrazio ancora per la fiducia accordatami, mi ha proposto di curare la direzione artistica di un festival da realizzare allo Spazio Diamante, ho riflettuto a lungo confrontandomi con molti teatranti. Alla fine, facendo una sintesi delle mie considerazioni e di quelle ascoltate, ho strutturato il premio ricordando i miei esordi e gli esordi di coloro che lavorano nel teatro e nella danza. Ho pensato anche ad anni più recenti quando il mio cassetto pullulava di idee che spesso non trovavano possibilità di attuazione: avere un progetto, un’intuizione, senza poter sperimentare nulla, è sempre sconfortante. Da qui l’obiettivo del Premio inDivenire: trasformare un’idea, uno studio, la visione di un testo, in spettacolo”.

Il valore artistico è stato il primo criterio di valutazione per la selezione dei progetti presentati a seguito della pubblicazione del bando. Inoltre sono stati presi in esame: la qualità degli studi presentati, in termini di potenzialità di una messinscena finale, partendo dai contenuti, dall’originalità del progetto e dal talento dei partecipanti. InDivenire avrà inizio il 20 settembre alle ore 19.00 con la serata di apertura e presentazione del festival – aperta al pubblico – alla presenza di Alessandro Longobardi, del direttore artistico Giampiero Cicciò e di tutte le compagnie selezionate. Un modo per incontrarsi e confrontarsi sullo stato dell’arte. Poi dal 21 settembre, sarà possibile assistere a tutti gli spettacoli selezionati per le tre sezioni (danza, teatro lazio, teatro) che compongono il ricco e affascinate cartellone della terza edizione di inDivenire. L’11 ottobre – ore 21.00 – invece sarà ospitato lo spettacolo BOLEROeuropa, Studio sul Bolero di Ravel, un progetto di Black Reality. Il 29 settembre Amedeo Amodio consegnerà il premio al miglior progetto di danza. Serata finale il 12 ottobre alle ore 21.00 con grandi ospiti per la consegna dei premi al miglior progetto di Teatro e Teatro Lazio e ai migliori attori delle due sezioni teatro.

Ecco di seguito tutti i titoli in cartellone:

Compagnie selezionate Sezione Teatro Lazio

22 settembre

Le mosche con A bella ‘mbriana – ore 19.30

Versus con Faust – ore 21.00

I poeti estinti con Onore clandestino – ore 22.30

23 settembre

I nani I nani con Il Vampa – ore 20.00

Maricchiolo Ragno con Edip* – ore 21.30

24 settembre

Zio Albert Produzioni con Uccellini – ore 19.30

Francesca Astrei con Mi manca Van Gogh – ore 21.00

Cronosfera con Idioti al comando – ore 22.30

26 settembre

Scarafaggi Timidi con Fiamma – ore 20.00

Tiranaria con I figli del villaggio – ore 21.30

27 settembre

Faberigere con Trance-loco – ore ore 19.30

Compagnia dei Girovaghi con Il volto pallido del silenzio – ore 21.00

Essenza Teatro con Caligola 1984 – ore 22.30

30 settembre

Pakul con Solitaria Moltolieta – ore 19.30

Linea Bordeaux con Sebezio e Fefè – ore 21.00

1° ottobre

Female con Per terra – ore 19.30

Oltreuomo con Laerte – ore 21.00

Errediesse con Disturbo? – ore 22.30

Compagnie selezionate Sezione Teatro

21 settembre

Maner Manush con Raphael – ore 19,30

Eterìa con Belli Capelli – ore 21,00

Sunny Side con Equitalia – ore 22,30

2 ottobre

Distopia con La tattica del Bradipo – ore 20.00

La Fenice con Chi nasce tondo non può morire quadrato – ore 21.30

3 ottobre

I poli a k.o.v. con L’azione di P – ore 20.00

Exodos con Mnemosine – ore 21.30

4 ottobre

Magnitudo Nove con Nella rete – ore 21.00

Proprietà Commutativa con Amore Ricucito – ore 22.30

5 ottobre

Unaltroteatro con Frantumi – ore 19.30

Collettivo Imperfetto con Progetto Antigone – ore 21.00

6 ottobre

Collettivo Itaca con Ion – ore 19.30

Officina con La Sindrome di Diogene – ore 21.00

Teatro A / ass Ariadne con Amore#Protocollo – ore 22.30

8 ottobre

Raìzes con Rose selvatiche – ore 21.00

Pianoinbilico con Le notti bianche – ore 19.30

Patti/De Liberato con Passando la notte sott’acqua – ore 22.30

10 ottobre

Cicolocchio con City sim City – ore 19.30

Gruppo Tàpodes/Daf –Teatro dell’Esatta Fantasia:Non so nemmeno se sono felice–ore 21.00

La Bottega del Pane con Heaven – ore 22.30

Compagnie selezionate Sezione Danza

28 settembre

Sosta Palmizi con Bisbigliata creatura – ore 18.00

Cie Twain con Nothing to Declare – ore 19.00

Li’An Dance con Sorella Mia – ore 20.00

S Dance Company con Tutto Ció Che Devi Sapere Su Di Me(ma del quale non ti frega nulla)

–ore 21.00

Pindoc onlus con Wood Mù – ore 22.00

29 settembre

Lost Movement con O – ore 20.00

Continuity Fluid performers con Es/Istinto Primordiale – ore 22.00

Sette fondatori con Lei – ore 21.00

Komorebi con Collab_ Nahar – ore 19.00

Ass. Cult. Pindoc Onlus con Beyond – ore 18.00

Prezzo biglietto: 10 euro sezione teatro, 5 euro sezione danza

Botteghino e Informazioni -Contatti

Telefono / +39 (0)66794753 EMAIL / prenotazioni@salaumberto.com

IN PERSON / Via Prenestina, 230, 00176 Roma RM

Servizio Whatsapp: 345 9409718

orari: lunedì – venerdì h. 11.00/19.00, sabato h. 14.00/20.00, domenica h. 14.00/18.00

Botteghino Sala Umberto Via della Mercede, 50 tel. 06 6794753

prenotazioni@salaumberto.com – orari apertura al pubblico: martedì – venerdì h. 16.00/20.00, sabato

h.14.00/20.00, domenica h.14.00/18.00 lunedì chiuso

Botteghino Spazio Diamante Via Prenestina 230B tel 06 6794753 prenotazioni@salaumberto.com Il botteghino

apre al pubblico un’ora prima dello spettacolo

 

Se ti è piaciuto l’articolo segui Marsala Factory su Facebook e su Instagram e vieni a trovarci!

 

 

IL GATTOPARDO 1959-2019 – mostra a Roma

Casa del Cinema

via del Mandrione 63, Roma

12/09/2019 – 13/10/2019

Nel 1959 Giuseppe Tomasi di Lampedusa ottenne il Premio Strega con il suo romanzo Il Gattopardo. Il racconto, inizialmente snobbato da molti editori, venne pubblicato solo dopo la sua morte e la Feltrinelli fu l’unica casa editrice a credere nel progetto. Oggi, a distanza di sessanta anni da quel prestigioso riconoscimento viene reso un doveroso omaggio al lavoro dello scrittore e al successivo adattamento cinematografico di Luchino Visconti attraverso la mostra, con gli scatti del fotografo palermitano Nicola Scafidi.

L’esposizione a cura della fotografa Angela Scafidi e della Prof.ssa Maria Pirrotta, con il progetto grafico realizzato dalla Dott.ssa Alessandra Benigno, sarà visitabile gratuitamente. L’apertura della mostra sarà inoltre preceduta alle ore 15.00 dalla proiezione a ingresso libero del film di Luchino Visconti.

In occasione del 60° anniversario da tale onorificenza, sono stati selezionati circa 50 scatti per ricordare sia il romanzo da cui è stato preso spunto per il film, girato per lo più a Palermo tra maggio e luglio del 1962, sia per ricordare il lavoro svolto dallo stesso Nicola Scafidi. Le fotografie della mostra, stampate nei formati 40×50, 50×70 e 70×100, rigorosamente in bianco e nero, narrano i sopralluoghi compiuti da Visconti nel mese di febbraio del 1962, gli arrivi degli attori protagonisti, le scene del film ( le riprese zona Kalsa, a Ciminna, il ballo a Palazzo Ganci), il backstage, il tempo libero degli attori in giro per Palermo e l’anteprima del film a Roma.

La fase organizzativa del progetto e la sua realizzazione hanno trovato inoltre una preziosa collaborazione in altri due partner: l’Ente di formazione professionale Tecno Service di Palermo ed il Liceo Artistico Catalano di Palermo. Per la mostra hanno collaborato, inoltre, la società di produzione Titanus, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e la Cineteca di Bologna per aver gentilmente concesso la copia restaurata de Il Gattopardo.

www.casadelcinema.it www.060608.it tel 060608.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19, il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.

 

Se ti è piaciuto l’articolo segui Marsala Factory su Facebook e su Instagram e vieni a trovarci!

FIORELLA MANNOIA – PERSONALE TOUR – concerto a Marsala e a Catania

Teatro Impero – viale Vittorio Veneto, Marsala 5/12//2019 ore 21:00

Teatro Metropolitan – Via Sant’Euplio 21, Catania – 6/12/2019 ore 21:00

Fiorella Mannoia presenta dal vivo i brani tratti dal suo nuovo progetto discografico “Personale” e i suoi più grandi successi. Accompagnata sul palco dai i musicisti: Diego Corradin alla batteria, Claudio Storniolo al pianoforte e alle tastiere, Luca Visigalli al basso, Carlo Di Francesco alle percussioni e alla direzione musicale, Max Rosati e Alessandro “Doc” De Crescenzo alle chitarre. Il concerto è organizzato da Puntoeacapo e da Friend & Partner che lo produce; con la direzione artistica di Nuccio La Ferlita.

Marsala è la prima delle due tappe siciliane. La seconda è Catania il 6 dicembre al Teatro Metropolitan.

Il nuovo album di Mannoia, “Personale”, composto da 13 brani, 13 storie che raccontano consapevolezze e prese di coscienza, riflessioni su se stessi, sull’umanità, sulla vita e sui sentimenti, in tutte le loro sfaccettature, e molto altro ancora, è disponibile in CD, in vinile e in digitale. Attualmente è in radio il nuovo singolo “Il senso”. Questa la tracklist di “Personale”: “Il peso del coraggio”, “Imparare ad essere una donna”, “Riparare”, “Smettiamo subito”, “L’amore è sorprendente”, “Il senso”, “Un pezzo di pane”, “Penelope”, “Resistenza”, “Anna siamo tutti quanti”, “Carillon”, “L’amore al potere” e “Creature” (Bonus Track Canzone Sospesa con Antonio Carluccio).

L’album è anche – come dichiara l’artista – una «piccola e umile “personale”», da cui prende nome il titolo. A rafforzare il racconto delle canzoni trovano spazio fotografie realizzate da Fiorella in varie parti del mondo. Una passione, quella della fotografia, che l’artista ha recentemente approfondito e condiviso sui social network.

“Essere appassionati di qualcosa è la più grande fortuna che si possa avere. Non c’è età per scoprire nuove passioni, io ho scoperto da poco quella della fotografia. E questa è la mia piccola e umile “personale”. Ho voluto abbinare a ogni brano di questo album uno scatto realizzato nel corso di viaggi, di incontri, di momenti imprevedibili. Perché le fotografie raccontano prima di tutto delle storie, esattamente come le canzoni. “Personale” è una modesta raccolta di storie raccontate attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica e di storie interpretate attraverso la musica, grazie quindi ai soggetti che ho ritratto negli scatti e grazie agli autori tutti, ai musicisti tutti e a chi mi ha affiancato nella realizzazione di questo progetto.” Fiorella Mannoia.

Le immagini che accompagnano queste storie sono quelle realizzate, appunto, nel corso degli ultimi anni da Fiorella a Salvador de Bahia, a Minsk, a Londra, a Siviglia, a Nizza, a Bari, a Napoli, a Roma. Scatti nati quasi per gioco, sicuramente per passione, e che piano piano sono andati a comporre, foto dopo foto, mese dopo mese, questa piccola “personale”.

I biglietti per le date di Marsala e Catania sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati dei circuiti abituali.

 

Se ti è piaciuto l’articolo segui Marsala Factory su Facebook e su Instagram e vieni a trovarci!

 

SERGIO VESPERTINO. IL MEGLIO DI… – teatro a Marsala

Complesso Monumentale San Pietro

Marsala

21/09/2019 ore 21:30

Torna in scena a Marsala Sergio Vespertino. Istrionico, carismatico e magnetico presenta uno spettacolo, prodotto da Oddo Management, con l’obiettivo di condurre il pubblico nel suo mondo, con un medley delle sue migliori performance sapientemente legate da un filo conduttore.

Entrare in quella sicilianità ironica e pungente con delicatezza e gusto non dimenticando, neppure per un momento, di far ridere, sorridere come tanto abilmente, e da tempo ormai, Vespertino ci ha abituati a fare.

Sul palco l’attore palermitano sarà accompagnato per l’occasione dalla giovane artista  Giorgia La Commare,al basso, alla tastiera e alla voce.

Biglietti su www.liveticket.it , oppure presso  DF Fashion- Marsala (via Roma 50), o presso Dorelan Bed- Trapani (Via Virgilio 15). Costo biglietto 10 euro.

Per info 342/0330263

Se ti è piaciuto l’articolo segui Marsala Factory su Facebook e su Instagram e vieni a trovarci